I MRGŔRI : RECINTI PASTORALI PLURICELLULARI IN PIETRA A SECCO

 

DELL’ISOLA DI KRK / VEGLIA (QUARNERO, CROAZIA)

 

Parte quarta : il mrgŕr Na Jakoši ed il mrgŕr Na Lipici

 

Sergio Gnesda

 

version en français

1. Localizzazione

I due mrgŕri si trovano nel comune di Jurandvor sul sentiero 16 (in giallo) che parte dalla chiesa cattolica Svetište Majke Božje Goričke e sale fino al punto panoramico Lipica.

Fig. 1 - Nei cerchi in violetto : F il mrgŕr Na Jakoši e G il mrgŕr Na Lipici. Fonte : Sentieri turistici tracciati / Turističke obilježene staze, Otok Krk TZO Baška.

 

Fig. 2 - Il mrgŕr Na Jakoši nel cerchio violetto in basso e il mrgŕr Na Lipici in alto a destra. La linea tratteggiata in giallo rappresenta il percorso seguito. Fonte : Google 3D, juin 2018.

 

2. 2. Il mrgŕr Na Jakoši

Il mrgŕr Na Jakoši é situato sulla destra salendo il sentiero numero 16 per un centinaio di metri. Il piccolo mrgŕr comprende nove mrgarěći posti tutti dalla stessa parte. L’insieme dei muri é in buone condizioni.

Fig. 3 - Il mrgŕr Na Jakoši : la linea tratteggiata gialla é il percorso seguito per raggiungere il mrgŕr Na Lipici. © Denis Lešić.

 

Fig. 4 - Il mrgŕr Na Jakoši : i nove mrgarěći e, in primo piano, la porte mobile in legno di un mrgarěć. © Denis Lešić.

 

Fig. 5 - Vista del recinto centrale (sala) : l’ingresso (zatoka) del mrgŕr é situato sulla destra del muro in primo piano. © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 6 - Il primo mrgarěć che ha come porta mobile un palett recuperato. © Sergio Gnesda, 2016.

 

2.1 Salita nella parte alberata

Si sale nella parte alberata fra due bassi muri semplici in pietra a secco, formati da blocchi di calcare e pietre di conglomerato grigio.

Fig. 7 - Le possenti raffiche della bora hanno abattuto alcuni alberi sui muri. © Sergio Gnesda, 2016.

Su questa lato della collina parecchie pietre non sono il calcare cretaceo abituale ma bauxite, piů nodosa, con un alto coefficiente di attrito che permette di costruire muri semplici con grosse pietre (1).

Fig. 8 - La piccola cagnetta Laika da l’idea delle dimensioni.© Sergio Gnesda, 2016.

 

2.2 Salita nella parte rocciosa

Salendo verso il mrgŕr Na Lipici incontriamo pecore marcate con il colore rosso. Appartengono ad un unico proprietario. Non hanno paura dell’uomo ma quando ci avviciniamo, si allontanano lentamente se non si propone qualcosa di buono da mangiare.

Fig. 9 - Oltre alle pietre calcaree e quelle di conglomerato grigio, nei muri si trovano pierre rossastre. © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 11 - Incredibile tratto di muro semplice (unjulica). © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 12 - Avvicinandosi alla cima si nota una sucessione di muri che sbarrano l’avallamento del versante. © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 13 - Nel bel mezzo dell’arrampicata. © Sergio Gnesda, 2016.

 

3. 3. Il mrgŕr Na Lipici

Il mrgŕr Na Lipici, con i suoi 30 mrgarěći, si trova in cima al pendio. Il lungo muro sinuoso (drmun) visibile sull'altopiano segna il confine del pascolo comunitario (komunada) associato al mrgŕr e lo si vede dietro di esso.

Fig.14 - Nel cerchio viola si intravede il mrgŕr. La linea gialla tratteggiata mostra la parte piů ripida dell’arrampicata. Fonte : Google 3D, juin 2018.

 

Fig. 15 - Il mrgŕr Na Lipici : nella valle sul fondo, possiamo vedere la cittadina Jurandvor. © Sergio Gnesda, 2016. Versione in alta definizione.

 

3.1. La pozza d’acqua

Il recinto centrale, il cui ingresso non č preceduto dal solito imbuto (progon), non ha traccia di porta in legno o cancello metallico. Il mrgŕr comprende 30 recinti accessori o recinti periferici (mrgarěći). Sulla cresta, che segna il confine tra l'altopiano ed il pendio, si estende il lungo muro che definisce il pascolo della comunitŕ.

Fig. 16 - In primo piano le due pozze d’acqua (lokve) gelate (siamo il 25 gennaio ad una altezza di circa 420 metri) che servono come abbeveratoio natuale per le pecore. © Sergio Gnesda, 2016.

 

3.2 I piccoli recinti periferici

Fig. 17 - Entrata ed uscita in fila (entrambi di tipo škulja) di un mrgarěć. © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 18 - Le entrate di tre mrgarěći. I muri semplici sono formati da grosse pietre di grandezza decrescente dal basso verso l’alto. © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 19 - Un grande mrgarěć. In alto, sul lato destro, un piccolo gregge di pecore. © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 20 - Ricostruzione lineare del panorama dei mrgarěći della parte verso la valle visto dall’interno della sala. © Sergio Gnesda, 2016.

 

Fig. 21 - Il muro doppio (duplica) di recinzione del pascolo comune (komunada). Il grigliato grezzo appoggiato contro il muro impedisce alle pecore d’uscire dal pascolo. © Sergio Gnesda, 2016.

 

4. 4. Restauro del mrgŕr Na Lipici

Nel marzo 2007 il mrgŕr Na Lipici, abbandonato da 40 anni, é stato oggetto di una ricostruzione delle parti crollate. Per questa operazione 10 membri della Associazione Sinjali di Baška (društvo Sinjali Baška) si sono assocciati a 15 pastori di Jurandvor, cittadina vicina situata nella valle.

Fig. 22 - Il mrgŕr prima dei lavori di restauro del 2007. © Berislav Horvatić. Fonte : www.dragodid.org.

 

5. Evoluzione del mrgŕr restaurato

Grazie all'esistenza di foto del mrgŕr scattate in diversi periodi tra il 2007 e il 2018, siamo in grado di tracciare l'evoluzione della struttura dopo il suo restauro.

Fig. 23 - Il mrgŕr poco tempo dopo i lavori di restauro del 2007: l’acqua della pozza é ghiacciata. Fonte : Društvo Sinjali Baška.

 

Fig. 24 - Alcuni anni piů tardi si osservano crolli in diversi punti e l’apparizione di piccoli arbusti nella sala. Fonte :  Društvo Sinjali Baška.

 

 Fig. 25 - Nel 2016, i muri esterni di parecchi mrgarići sono crollati. Cespugli e rovi hanno messo radici e la pozza d’acqua non č piů visibile. © Sergio Gnesda. Versione in alta definizione.

 

Fig. 26 - In luglio 2018 : le piccole greggi che pascolano all’esterno e all’interno del mrgŕr, i cinghiali che scorazzano alla ricerca di cibo (e di giovani agnellini) e l’effetto della pioggia e del gelo sui muri semplici ricostruiti con dubbia perizia, sono diventati forieri di un degrado progressivo. Gli arbusti hanno invaso diversi mrgarěći. Fonte :  https://adriaticstar.press/mrgar-na-otoku-krku/ .

 

6. Insegnamenti

I volontari non hanno l’esperienza dei pastori nel ricostruire questo tipo di muro che, per essere stabile, richiede di disporre le pietre con cura in funzione del loro peso, forma e rugositŕ. Queste operazioni necessitano tempo e conoscenze, cose che mancano ai volontari.

Per ovviare al progressivo degrado dei mrgŕri, le associazioni interessate tendono a ripetere gli interventi sugli stessi mrgŕri, limitandosi a quelli che sono ancora parzialmente operativi e di facile accesso.

Attualmente, percorsi segnalati permettono agli appassionati di raggiungere i siti.

 

NOTA

(1) La bauxite si trova frequentemente nei territori carsici dell’Istria, nel Quarnero e nelle isole dalmate. L’isola di Veglia/Krk č nota per i suoi giaciment. Le rocce hanno un colore che varia dal rossastro (maggiore contenuto in materiale argilloso e ossidi di ferro) al grigio (maggiore contenuto di calcare). La roccia contiene, infatti, idrossidi di alluminio, ma anche idrossidi di ferro, silice colloidale, quarzo e varie altre impuritŕ. E’ proprio questa variabilitŕ di composizione la causa del diverso colore della roccia.


Per la stampa passare al formato panorama
To print, use landscape mode

© CERAV
29 maggio 2019 / May 29th, 2019

Riferimento da citare / To be referenced as:
Sergio Gnesda
I mrgŕri : recinti pastorali pluricellulari in pietra a secco dell’isola di Krk / Veglia (Quarnero, Croazia). Parte quarta : il mrgŕr Na Jakoši ed il mrgŕr Na Lipici (Mrgŕri: multicellular dry stone sheep enclosures of the isle of Krk / Veglia (Kvarner Gulf, Republic of Croatia), part 4: the Na Jakoši mrgŕr and Na Lipici mrgŕr)
http://www.pierreseche.com/mrgari_4_et_5_it.htm
29 maggio 2019
 

Articoli precedenti :
Parte 3° : il mrgŕr Ljubimer (part 3: the Ljubimer mrgŕr)
11 febbraio 2019

Parte 2° : il mrgŕr Na Starošćini (part 2: the Na Starošćini mrgŕr)
23 ottobre 2018

Parte 1° : introduzione (part 1: introduction)
9 aprile 2018
 

Seguirŕ
Parte quinta : i recinti pastorali pluricellulari in pietra a secco di altre isole del Quarnero-Croazia e dell’Europa.

page d'accueil